(IN) Netweek

PIEVE EMANUELE

Comunicato Stampa del Sindaco di Pieve Emanuele Paolo Festa sull'arresto dell'ex Comandante del Corpo di Polizia Locale

Share

In settimana è giunta la notizia dell’arresto del già Comandante della Polizia Locale di Pieve Emanuele, Tiziano Boselli . Tale misura è stata disposta dalla Procura di Milano in seguito alle indagini, condotte nell’arco di quasi un anno, circa le presunte violazioni nell’applicazione delle sanzioni.
Contestualmente alla comunicazione di avvio delle indagini, avvenute lo scorso anno, l’ex Comandante ha presentato le dimissioni dal proprio incarico, accettate dall’Amministrazione comunale, la quale ha disposto il cambio delle mansioni e la collocazione presso altro ufficio in attesa di riscontri in merito alle indagini, giunti quest’oggi. Le indagini della Procura sono partite in seguito ad un esposto presentato precedentemente all’insediamento dell’attuale Amministrazione comunale.
“La misura presa dalla Procura, gli arresti domiciliari dell’ex Comandante della Polizia Locale, lascia intendere che le attività di indagine degli inquirenti hanno portato alla luce elementi importanti. – commenta il Sindaco di Pieve Emanuele Paolo Festa – L’Amministrazione comunale, nel corso di quest’anno di indagini, ha confidato nel lavoro della Procura e ha garantito piena e totale disponibilità per quanto riguarda l’accertamento dei fatti contestati. L’allora Comandante, una volta ricevuto l’avviso di garanzia notificatogli dalla Procura, comunicò formalmente le proprie dimissioni che accettai subito, disponendo immediatamente la collocazione presso altro ufficio con mansioni completamente diverse. Già prima della conclusione delle indagini – afferma il Sindaco Festa – avevamo avviato l’iter per il convenzionamento del Comando di Polizia Locale con il Comune di Lacchiarella, costituendo il Corpo Intercomunale che avrebbe visto a capo il Dott. Cantoni, Comandante della Polizia Locale di Lacchiarella. Nel corso della seduta del Consiglio Comunale del 16 dicembre 2013, parte dell’opposizione contestò la decisione di avviare tale progetto, rimproverandoci la mancata attesa dell’esito delle indagini: per noi era importante dare un segno di discontinuità, ponendo a capo del Comando di Polizia Locale un nuovo Comandante. Una volta ricevuti gli atti ufficiali da parte della Procura, qualora si confermassero i dati relativi ai danni subiti dall’Ente, disporremo la costituzione di parte civile durante la fase processuale.”

Leggi tutte le notizie su "Il Giornale dei Navigli"
Edizione digitale

Autore:ces

Pubblicato il: 24 Gennaio 2014

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti

Hai a disposizione 2500 caratteri

Ne stai uililizzando 20

Per commentare devi essere loggato.