(IN) Netweek

CORSICO

Tempo di pagelle per il “nostro” calcio Analisi di fine anno dopo il lungo cammino in Eccellenza, Promozione e Prima Categoria

Share

Sono arrivate. Le stavamo tutti aspettando (so benissimo che non è vero, ma lasciatemelo credere) e finalmente eccole: le pagelle! Dopo un’annata di grandi dolori e sofferenze e pochissime gioie e soddisfazioni, sportive s’intende, ecco il termine della stagione che, come in ogni stagione che si rispetti, merita una riflessione sui risultati, un pensiero riflessivo e riflettente sull’annata appena passata per stabilire se quello che è andato in campo è stato il risultato massimo che una squadra poteva mettere in campo oppure rimane il rammarico di fine anno che aleggia nei centri di allenamento. Comunque bando alle ciance ed ecco le pagelle di fine anno.

Atletico San Giuliano - 5.5

L’insufficienza era d’obbligo per una squadra che dall’Eccellenza è retrocessa direttamente in Promozione. Ma non mi sento, davvero, di bocciare l’operato della squadra, della dirigenza e della società. L’ambiente sangiulianese fino all’ultimo è riuscito a mantenere alta la tensione e per una manciata di punti non è riuscito a ottenere i playout per giocarsi fino all’ultimo secondo la permanenza nella categoria più alta per i dilettanti, al netto della Serie D. Un girone difficile, quello in cui è capitato l’Atletico San Giuliano. In 32 partite, 29 punti: solamente 6 vittorie, 11 pareggi e 15 sconfitte. Solamente 23 reti fatte e 39 gol subiti, la quinta difesa del Girone A dell’Eccellenza. Della serie che se non si segna non si vince e non si vola in classifica. Miglior giocatore Alessandro Volpi.

Trezzano Calcio - 7

Forse il voto è alto: può darsi. Però il Trezzano ha cambiato ben tre volte l’allenatore (o forse ho perso il conto) e ricominciare non è mai facile. Il voto più che positivo riguarda soprattutto la parte finale della stagione nella quale la squadra ha dimostrato sicuramente di possedere delle qualità davvero interessanti soprattutto con il modulo a tre punte. Il Trezzano, nello stesso girone dell’Atletico San Giuliano, il Girone A, ha chiuso con 38 punti: 11 vittorie, 5 pareggi e 16 sconfitte. Ben 34 gol fatti, poco più di uno a partita, e 50 gol subiti. Centro classifica meritata anche se fino alle ultime due giornate si è sofferto davvero tanto. Miglior giocatore Fabio Filadelfia.

Accademia Gaggiano - 6

Sufficienza meritata per il calcio che ha dimostrato di saper giocare, sufficienza per denti stretti e la voglia, ma purtroppo c’è il rimpianto di non essere arrivati dove questa squadra meritava di essere, ossia ai playoff. Cotanta qualità e bellezza in campo (una delle squadre che ha divertito maggiormente e giocato il calcio migliore nel Girone F della Promozione) meritava di giocarsi la promozione. Si pensa che sarà per il prossimo anno, forse. Perché ricostruire una squadra forte e allo stesso livello, anzi più forte e decisa rispetto a quella che ha giocato quest’anno, sarà davvero difficile. Accademia Gaggiano 48 punti in 30 gare con 14 vittorie, 6 pareggi e 10 sconfitte, con 52 gol e 41 subiti. Miglior giocatore Luca Chiaia.

Corsico - 4

La squadra che l’anno scorso ha riacceso gli entusiasmi di chi ancora amava e ama i colori granata, quest’anno scende in Prima Categoria dopo un anno davvero infausto e orribile dal punto di vista dei risultati. A volte ha espresso un buon gioco, a volte sembrava riuscire a giocarsela con squadre più forti e poi, invece, puff. Il Corsico è sparito e retrocesso. Solo 13 punti in 30 giornate, con 26 gol fatti e ben 91 subiti, peggior difesa del Girone. Miglior giocatore Giuseppe Rapisarda.

Assago - 8

Voto alto, direte voi. Invece no. L’Assago è una squadra neopromossa, diventata incredibilmente campione d’inverno e poi riuscita a ottenere, nonostante qualche sconfitta di troppo e qualche alto e basso, i playoff. L’Assago si è divertito e ha divertito al primo anno in Promozione. Nella prossima stagione la squadra sarà pronta per vincere il campionato e salire in Eccellenza. Ne sono sicuro. 51 punti in 30 gare con 15 vittorie, 6 pareggi e 9 sconfitte. L’Assago ha realizzato 53 gol e ne ha subiti 36. Miglior giocatore Massimiliano Italia.

Accademia Sandonatese - 4

Male male, si dice dalle mie parti. E come per il Corsico anche l’Accademia Sandonatese è stata una squadra che ha dimostrato davvero ben poco per quello che ci si aspettava. Uno scivolone doppio per la squadra di San Donato che inizialmente aveva lasciato credere che potesse fare bene nel Girone E della Promozione e invece ha dimostrato lacune tecniche e tattiche. L’Accademia Sandonatese ha conquistato 20 punti in 30 partite con 5 vittorie, 5 pareggi e 20 sconfitte e 19 gol fatti e 43 subiti. Miglior giocatore Paolo Giussani.

Buccinasco - 5

Meglio di niente, ma niente è meglio di niente. Nel senso più basilare del termine. Il Buccinasco lo scorso anno si è avventurato nei playout, vincendo e rimanendo nella categoria, ma quest’anno qualcosa non è andato nel verso giusto. Forse è mancata la passione giusta o il legame giusto tra giocatori, mister, dirigenza e società. Seconda categoria, un passo indietro ma sguardo sempre avanti. 21 punti in 30 giornate con solo 4 vittorie all’attivo e 30 gol fatti e 61 subiti. Miglior giocatore Romeo Radisa.

Red Devils Corsico - 9

Che dire? Volevano salire in Prima Categoria e ci sono riusciti. Quando una società come quella di R.D Corsico si mette in testa un obiettivo lo ottiene subito. Il salto di qualità si sente e si sentirà ma le basi per fare bene anche in Prima ci sono tutte e l’importante sarà sempre dare il massimo e poi conquistare, a piccoli passi, ossigeno su ossigeno per meritarsi questo traguardo. 59 punti in 24 giornate con 74 gol e 27 subiti. Miglior giocatore Michele Buontempo.

Leggi tutte le notizie su "Il Giornale dei Navigli"
Edizione digitale

Autore:ces

Pubblicato il: 19 Maggio 2017

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti

Hai a disposizione 2500 caratteri

Ne stai uililizzando 20

Per commentare devi essere loggato.