(IN) Netweek

BUCCINASCO

La questione “sicurezza” tiene banco in Consiglio comunale Prime scintille (finalmente) tra maggioranza e opposizione

Share

Primo Consiglio comunale dopo la pausa estiva a Buccinasco e primi veri confronti tra i nuovi insediati tra i banchi dell’assemblea cittadina. Dopo l’approvazione dei verbali delle precedenti sedute e del Bilancio consolidato del 2016, per cui i consiglieri Iocca e Romanello non hanno nascosto la propria avversione, gli animi hanno iniziato a scaldarsi sulla questione al terzo punto all’ordine del giorno.

Durante la discussione della ricognizione straordinaria della partecipazione azionaria del Comune si è lungamente parlato della riscossione del debito contratto dal Cimep, l’organo di edilizia popolare in via di scioglimento. Nonostante le insistenze del consigliere Luigi Iocca, il vicesindaco David Arboit ha più volte ribadito l’impossibilità di rientrare del debito, a causa dei pagamenti arretrati di altri comuni.

Anche la comunicazione sul DUP (il documento unico di programmazione) ha risvegliato gli animi. Il consigliere Manuel Imberti della Lega Nord ha sottolineato più volte come nel documento la questione della sicurezza passasse in secondo piano, offrendo così al consigliere Alberto Schiavone la possibilità di rimarcare l’efficacia del metodo della sorveglianza di quartiere, istituzionalizzato in tantissimi comuni ma non a Buccinasco.

Per il vicesindaco Arboit, il sistema ha delle potenzialità, ma ha bisogno della supervisione di professionisti della sicurezza a cui affidarsi, per poter funzionare correttamente. Inoltre, ha aggiunto il sindaco Rino Pruiti, “siamo già operativi per l’assunzione di nuovo personale per la sicurezza, che sarà selezionato tramite concorsi e opererà ricercando massima sinergia con i comuni limitrofi”. Si tratta di progetti concreti, che riguarderanno anche la strumentazione del personale e l’installazione di telecamere in varie zone del comune. Ha aggiunto ancora il primo cittadino: “Propongo a chiunque, di maggioranza e opposizione, se preparato su un argomento, di convocare un gruppo di lavoro. Chi ne sa di più può aiutare anche gli altri e può aiutarci a collaborare con gli altri comuni. In questo caso mi riferisco a Nicolò Licata per la questione della sicurezza”.

Riemerge anche la questione palazzetto sportivo, portata alla luce dal consigliere Iocca, che definisce la sua fattibilità “una palla, una barzelletta che si commenta da sola”, così come attacca il mancato “piano B del sindaco Pruiti per i richiedenti asilo da ospitare a Buccinasco: “Dove andranno queste persone se non troviamo dei privati per ospitarli?”, ha commentato Iocca.

Il consigliere MS5 Schiavone ha chiesto la sospensione del punto sull’approvazione dei criteri generali di ordinamento degli uffici e dei servizi del comune, a causa del mancato confronto con i rappresentati sindacali. Nonostante l’intervento del segretario generale, che ha rimarcato l’assoluta indipendenza di questa questione dai sindacati, Schiavone ha definito questo atto “una scelta politica che limita l’espressione dei lavoratori”. Approvato anche il regolamento di accesso ai documenti amministrativi, i consiglieri di entrambi gli schieramenti si sono lungamente confrontati su un’interpellanza del consigliere della Lega Imbriani sull’accoglienza dei richiedenti asilo: questo “format” è stato presentato dalla Lega in vari comuni, in questi mesi, e proponeva sanzioni ai privati che scavalcassero le autorità locali nell’accoglienza. L’idea è stata rifiutata in toto sia dal prefetto di Milano sia in Consiglio comunale a Buccinasco.

I consiglieri hanno presentato poi le proprie interpellanze e interrogazioni. Il tema principale trattato è stato così quello della sicurezza a tutti i livelli: dalle scuole, al sistema fognario, all’accoglienza straniera.

Leggi tutte le notizie su "Il Giornale dei Navigli"
Edizione digitale

Autore:ces

Pubblicato il: 06 Ottobre 2017

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Si parla di:



Commenti

Hai a disposizione 2500 caratteri

Ne stai uililizzando 20

Per commentare devi essere loggato.